x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Honda aggiorna la S660 rendendola ancora più intrigante

1 June 2018
di Tommaso Ferrari
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5
    Con la Modulo X, la kei car Honda punta ancor di più sul divertimento

    Trazione posteriore, motore centrale e turbocompresso, due posti, peso inferiore agli 830 chili, cambio manuale e sospensioni regolabili. Sembra la descrizione dell’auto che ogni appassionato vorrebbe guidare… invece è una kei car. Non che sia un male, anzi, ma come saprete anche la simpatica Honda S660 rientra nella categoria di quelle auto giapponesi costruite per aggirare il problema dello spazio e del traffico, e che quindi deve rispettare determinate regole. Questo vuol dire che il motore è sempre un 660 cc di cilindrata con 63 cavalli di potenza massimi, le dimensioni sono quelle di una scatola da scarpe e tutto questo non può essere modificato secondo la legislazione giapponese. I lati positivi però sono che la S660 prende questo concetto e lo ribalta al favore del divertimento, e come dicevamo, il prodotto finale non è da disdegnare affatto: la ripartizione dei pesi è un ottimo 45/55, la trazione è dal lato giusto e i 104 Nm di coppia possono bastare a divertire quando dovete muovere poco più di 800 chili. Con la Modulo X – questa versione inedita della S660 – Honda ha cercato di migliorare quello che poteva: abbiamo sospensioni regolabili in cinque diversi settaggi, carrozzeria più aggressiva e tagliente, freni più performanti, e sì, persino un piccolo alettone mobile. Il motore non è stato toccato ovviamente, ma la ricetta della Modulo X è veramente ottima per chi volesse l’impostazione di una supercar a motore centrale e trazione posteriore in formato micro. I prezzi raggiungono i circa 22.000 euro, ma il problema da noi non si pone visto che la S660 rimane quasi esclusivamente una prerogativa del mercato giapponese.

    Honda aggiorna la S660 rendendola ancora più intrigante
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta