x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

La Zenvo TSR-S sfoggia la sua particolarissima ala ad Assen

26 May 2018
di Tommaso Ferrari
Il meccanismo sviluppato dalla casa danese per incrementare la deportanza è incredibile

La Zenvo TSR-S è un’auto incredibile: 1194 cavalli a 8500 giri ottenuti da uno spaventoso 5.8 litri ad albero piatto con doppio sovralimentatore per accelerare da 0 a 100 in 2,8 secondi e da 0 a 200 in 6,8 per una velocità massima limitata elettronicamente a 330 km/h. Ma per una volta a lasciare a bocca aperta non sono i numeri di questa bestia orientata alla pista, ma un piccolo particolare collocato nella zona posteriore, l’enorme alettone della Zenvo. Che si muove. E non nel senso della McLaren P1 o della Pagani Huayra, si muove proprio. La ‘Centripetal Wing’ come viene chiamata dalla casa, è una enorme ala montata su due assi che si possono muovere, facendo ruotare tutto l’elemento in avanti o di lato, per creare forza frenante, ridurre la deportanza, o incrementare la pressione sulla ruota interna alla curva. L’effetto è un po’ strano, come quando nella Blancpain GT Series vedete un’auto con un alettone rotto che penzola su un solo supporto, ma è innegabilmente sbalorditivo. Ricordate il sistema ALA Lamborghini? Il concetto è molto simile, ma qui si sono fatti prendere un po’ troppo la mano… Godiamoci il video di ExoticCarspotters dove si vede in azione questo spettacolare (e speriamo anche efficace) meccanismo.

La Zenvo TSR-S sfoggia la sua particolarissima ala ad Assen
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta