x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

La nuova Porsche 911 GT3 RS è sempre più vicina

14 February 2018
a cura della redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/13
    Manca poco alla presentazione di Ginevra. Per non farci consumare dall'attesa, analizziamo i dati che conosciamo

    Squadra che vince non si cambia, perciò sarebbe folle per Porsche stravolgere la formula della 911 GT3 (991.2) per la Porsche 911 GT3 RS in arrivo. Negli anni, le versioni RS hanno sempre avuto un motore dalla cilindrata maggiorata; ma questa volta, a differenza delle chiacchiere iniziali che parlavano di un motore più grosso rispetto al 4.0 litri della GT3, sembra che la cilindrata resti la stessa e che il motore sia solo rivisto e potenziato (530 Cv?), si spera conservando quell'esperienza sconvolgente dei 9000 giri. Di certo, resterà aspirato.

    Il cambio manuale è tornato con la GT3 991.2, dopo le "proteste" della prima versione PDK-only. Ma per quanto riguarda la RS sembra scontato che non ci sia l'opzione del manuale. Quando evo ha parlato con Frank Walliser, vice Presidente di Porsche Motorsport e sezione GT, le parole sono state "RS significa PDK". Perché RS significa circuito, pista, tempi sul giro. Magari la versione cambierà protestando un altro po'...

    Il telaio della nuova 911 GT3 RS godrà certamente di ogni più recente ritrovato sviluppato da Porsche negli ultimi anni. Il che significa ammortizzatori adattivi e ruote posteriori sterzanti. Porsche ha sempre applicato l'esperienza accumulata nelle corse agli ultimi modelli RS e con la 911 GT2 RS il Porsche Motorsport Team ha tratto ispirazione dalle vetture da corsa per il set-up del telaio; la GT2 ha barre antirollio più morbide ma molle più dure rispetto alla precedente GT3 RS. La nuova GT3 RS potrebbe quindi seguire questa tendenza.

    Porsche cercherà certamente di ridurre il peso oltre i 1413 kg della GT3 991.2, probabilmente con fibra di carbonio per cofano, specchi, prese d'aria, superfici aerodinamiche e con carboceramici di serie. Il precedente modello aveva il tetto in magnesio, che consentiva un risparmio di 1kg rispetto all'alternativa in carbonio. Ma l'ultimo tetto in carbonio del pacchetto Weissach della GT2 RS attuale è perfino più leggero di quello in magnesio, perciò facile che lo ritroveremo anche qui (a meno che Porsche non intenda conservarlo per un pacchetto Clubsport aggiuntivo).

    Quanto alla carrozzeria, dalle foto è evidente che la nuova GT3 RS sarà larga come la sorella 911 Turbo a quattro ruote motrici. Benché l'ultima RS non fosse ovviamente sovralimentata come la Turbo, le prese d'aria rimasero le stesse, destinate non a raffreddare non gli intercooler (che ovviamente sull'aspirato non ci sono) ma ad alimentare l'airbox. Il muso è quello più affilato della GT3 e, come la GT2 RS, il cofano ha prese NACA che che inviano aria fredda ai freni anteriori. Ci sono anche tutti i vari elementi che contribuiscono a creare deportanza sulla GT2 RS, compreso un mostruoso alettone.

    Poche auto incarnano lo spirito evo come la Porsche 911 GT3. Gli affinamenti apportati dal modello RS non possono che renderla ancora più appetibile per qualunque appassionato desideroso di vivere il Brivido della Guida.

    La nuova Porsche 911 GT3 RS è sempre più vicina
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta