x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Guida e tecnica, frenare con il sinistro? Dipende

9 gennaio 2018
Guida e tecnica, frenare con il sinistro? Dipende
Il nostro track tester fa il punto su un argomento che spesso ci divide nelle discussioni al bar: per andare più forte bisogna frenare con il piede sinistro?

di Tommy Maino

L’arte di frenare con il piede sinistro è legata a filo diretto con il Motorsport, ma soprattutto negli ultimi anni noto che sempre più partecipanti ai track day amatoriali utilizzano questa tecnica. Nelle gare GT sprint molti piloti si affidano al loro piede sinistro per frenare le moderne auto di classe GT3 o Cup, mentre nelle competizioni endurance si preferisce ancora frenare con il destro. Gli attimi in cui coesistono gas e freno implicano, anche se in piccola misura, un maggior consumo di carburante ed una maggiore sollecitazione dell’impianto frenante. Questi due fattori possono passare in secondo piano in una gara di breve durata ma fanno invece la differenza quando la competizione si sviluppa su più ore. Nelle sprint risulta un vantaggio poter utilizzare contemporaneamente entrambi i pedali annullando anche il più piccolo ritardo nel transito da un pedale all’altro, in più si può ritardare la frenata al massimo arrivando al limite del punto di staccata con l’impianto frenante che è già stato chiamato in causa da qualche metro con il gas ancora spalancato.

Nei tratti più guidati è inoltre possibile gestire l’eccessivo afflusso di cavalli alle ruote senza mollare il gas ma semplicemente frenando quel tanto che basta, una sorta di traction control aggiuntivo. Imparare ad utilizzare il piede sinistro richiede tempo e dedizione, bisogna in primo luogo affinare la sensibilità e successivamente ci vuole tanta pratica. La pista è un'ottima palestra per allenarsi, dove giro dopo giro, è possibile migliorare il feeling con il freno senza rischiare di far danni grazie alle vie di fuga.

Applicando questa tecnica sulle auto stradali prive di cinture a cinque punti e non potendo utilizzare il piede sinistro per puntarsi sul poggiapiede, c’è il concreto rischio che il corpo non sia saldamente ancorato al sedile. Inoltre molte auto moderne non accettano la convivenza di gas e freno, infatti viene letto come un errore da panico e l’elettronica taglia l’alimentazione per qualche secondo.

Insomma… buon divertimento!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta