x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Ferrari FXX-K Evo

29 ottobre 2017
  • Salva
  • Condividi
  • 1/6
    Potete averla (si fa per dire) sia come pacchetto che come vettura a sé. Poi, però, accontentatevi una buona volta...

    Vedi girare una FXX-K e ti chiedi come si possa migliorare ancora. Poi Ferrari ti legge nel pensiero, parte con uno sviluppo lungo 20.000 km per ottenere una nuova aerodinamica, eliminare un bel po' di peso superfluo, iniettare una massiccia dose di cavalli e partorisce la Ferrari FXX-K Evo: 1050 Cv e 900 Nm di coppia, 830 kg di deportanza (+23% rispetto alla FXX standard e +75% rispetto alla LaFerrari), 640 dei quali la schiacciano a terra già alla velocità di 200 km/h, praticamente come una GT3. Questo grazie ad una carrozzeria rivista con nuovi paraurti posteriore e soprattutto anteriore, nel quale si aprono nuove prese d'aria ispirate ai risultati ottenuti con i modelli GT, oltre al nuovo fondo, che da solo contribuisce per il 30%.

    Ovviamente il reparto sospensioni con SCM-E Frs è stato rivisto anche in funzione di tale carico supplementare, mentre la potenza del V12 di 6262 cc è tenuta a bada da EF1-Trac ed E-Diff 3. Al posteriore è impossibile non notare il mostruoso, nuovo alettone fisso, sviluppato per lavorare in simbiosi con lo spoiler attivo, che sfrutta un software ritarato per l'occasione. La pinna centrale, poi, contribuisce a stabilizzare il flusso dell'aria. All'interno, un nuovo volante molto vicino a quello di F1 e uno schermo leggermente più grande, che mostra una nuova telemetria.

    Ne volete una? Potete averla in due modi: potete "aggiornare" la vostra FXX-K con il kit Evo, oppure prelevare 4 milioni di Euro e comprarne una già completa (suvvia, le tasse sono incluse), ma ovviamente parliamo di una produzione estremamente limitata (pare 40 esemplari). Così come la FXX-K, la FXX-K Evo non è omologata.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta