x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

EVO Trackday di Imola 2018

19 June 2018
di Tommaso Ferrari
  • Salva
  • Condividi
  • 1/32
    Racconto e altra tornata di foto della splendida giornata di venerdì

    Quello che nella mattinata di Venerdì si stava delineando sotto tutti gli aspetti come un raduno monomarca Porsche – bellissime GT3, GT3 RS, GT4, GT2 RS e via dicendo – si è trasformato lentamente in un trackday esageratamente divertente, con una varietà incredibile di auto accomunate solo dal puro piacere di guida su uno dei circuiti migliori al mondo, Imola. Dalle nove in avanti infatti il paddock ha iniziato a riempirsi di qualunque mezzo progettato per divertire, da piccole Mx-5 Nb e Nc a svariate Exige e Elise, fino a M2 e M4 per arrivare persino ad una Ultima Gtr, senza dimenticare Megane e Clio RS, Civic Type R vecchie e nuove e Impreza. Noi abbiamo portato una azzurrissima Audi R8 Spyder, maltrattata durante la giornata dal talento di Tommy Maino che ha deliziato i numerosi presenti portandoli a fare qualche giro di pista ‘come si deve’. Fortunatamente intorno alle dieci sono riuscito a accaparrarmi il sedile del passeggero per un paio di giri straordinariamente istruttivi, anche se parecchio deprimenti visto che ho capito che in comune con Tommy ho solo il nome; quando saprò fare staccate e ingressi in curva del genere sarò un uomo felice.

    EVO Trackday di Imola 2018

    Passata qualche ora i nostri gentili sponsor di Dunlop, Motorquality e Brembo iniziano a esser ‘sfruttati’ a dovere con controllo delle pressioni, domande su mescole, freni, oli e qualunque altra cosa possa salvarvi e aiutarvi per il trackday perfetto. Dopo pranzo un veloce secondo briefing e via di nuovo in pista, che di facile non ha nulla ma sa regalare maree di soddisfazioni quando si inizia a capire meglio la giusta traiettoria, dove dare gas o alleggerire, dove staccare… in particolare a curve toste come la Rivazza o le Acque Minerali dove si frena a ruote non completamente dritte. Anche la Variante Alta ha visto molti ‘lunghi’ a riprova che quella piccola chicane non è da sottovalutare, così come tutto Imola in fondo. Il bel tempo ci assiste per tutta la giornata, e anche la temperatura è ben più che gradevole; il paddock conta oltre cento vetture accorse per il trackday di Evo, ma a tratti pare quasi vuoto visto che la maggior parte delle persone cerca rifugio all’ombra dei box per far raffreddare i motori e se stessi.

    EVO Trackday di Imola 2018

    Trazioni posteriori, anteriori, integrali, motori aspirati o turbocompressi, kit car e vetture ultraleggere che se la devono giocare con Porsche pronto pista o Huracàn; ognuno però rientra in pista con un sorriso stampato in volto. Fortunatamente anche io riesco a girare un po’ dopo che un ragazzo (che faranno santo) mi affida per qualche giro le chiavi della sua brillante Megane RS 265. Nonostante molte persone abbiano dovuto puntare la sveglia alle cinque o alle sei per essere puntuali ai cancelli dell’autodromo di Enzo e Dino Ferrari, credo che nessuno abbia rimpianto la levataccia: Imola è pur sempre Imola, carica di storia, passione e brivido, ed è stato un piacere esservi presente. Ci auguriamo sia stato entusiasmante per tutti e di ritrovarvi a breve a Balocco!

    EVO Trackday di Imola 2018
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta