x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Downsizing estremo: un piccolo turbo per ogni cilindro

20 ottobre 2017
a cura della redazione
Downsizing estremo: un piccolo turbo per ogni cilindro
Jim Clarke ripropone l'idea del turbo individuale

I meccanici (e gli stessi costruttori automobilistici) probabilmente si staranno già fregando le mani. Alla faccia di chi sostiene il "rightsizing", Jim Clarke - ingegnere dalla lunga carriera in Ford e responsabile dei motori V8 e V6, nonché dei V12 Aston Martin, nonché vice Presidente presso Navistar e responsabile progetti speciali per Kohler Engines – ha ripreso assieme al collega Dick Fotsch un'idea di qualche anno fa, chiamandola – italianizzando la definizione – "iniezione e sovralimentazione sinergica". Vale a dire corpi farfallati individuali e un turbo per ogni cilindro. Una soluzione che finora non ha trovato applicazione su vasta scala e che, secondo i due ingegneri, potrebbe aiutare nel caso in cui il futuro ci riservasse un downsizing ancora più "aggressivo".

"Fra la farfalla e le valvole di aspirazione, un motore tipo ha un volume di aspirazione grosso modo equivalente alla cilindrata del motore", spiega Clarke, "perciò ci vuole un certo tempo perché si riempia quando dai gas". I corpi farfallati singoli – che consentono una risposta decisamente migliore al pedale del gas - non sono certo una novità e Clarke lo sa bene; la sua idea è appunto quella di completare l'operazione, spremendo il massimo dal motore, in particolar modo sfruttando la grande energia dei gas di scarico appena prodotti: "Più vicino alla valvola di scarico piazzi il turbo, più energia raggiungerà la turbina", aggiunge Clarke.

Si tratterebbe ovviamente di turbo più piccoli del tradizionale singolo turbo (-20% dell'equivalente di un motore a tre cilindri), con il vantaggio di ridurre l'inerzia ed eliminare il turbo lag. Il problema, come ironizzavamo prima, è quello della moltiplicazione delle parti in gioco e quindi della maggiore complessità e, soprattutto, di un maggiore rischio per il portafogli. Anche se vari turbo più piccoli potrebbero costare come un singolo turbo grande (ma la vediamo dura). Tutto dipende dalla validità di questa soluzione rispetto alle alternative.

Insomma, attendiamo un prototipo da Clarke e socio, benché una decina d'anni fa qualcuno avesse già messo insieme qualcosa del genere (vedi foto): Owen Developments aveva svelato il concept Quad Turbo Kit, un progetto concepito per valutare le dimensioni ideali del turbo individuale. Il progetto era stato mostrato all'Autosport International Show di Birmingham nel gennaio 2006.


(illustrazione di Car & Driver)

Downsizing estremo: un piccolo turbo per ogni cilindro

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta