x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Aston Martin: uomini Ferrari per battere Ferrari

9 ottobre 2017
di Davide Saporiti
Aston Martin: uomini Ferrari per battere Ferrari
Dopo la Valkyrie arriverà l'anti-Ferrari 488 GTB. Ma per vincere, ci vogliono le stesse armi...

Mentre assistiamo sbigottiti alla vittoria della Valkyrie contro le leggi della fisica, Aston Martin sottrae al "nemico" elementi chiave per dominare su tutti i fronti. Zitta zitta, la casa di Gaydon si è portata via tre fra i principali responsabili del progetto Ferrari 488 GTB, in particolare per quanto riguarda motore, telaio e design. "La Ferrari 488 è la migliore del suo segmento" dice il CEO Andy Palmer ad AutoBlog, "e vogliamo metterle i bastoni fra le ruote. Sono ben consapevole di ciò che significa. Ora abbiamo tre ex dipendenti chiave di Ferrari che lavorano fianco a fianco con Nick Lines (chief planning officer) e Marek Reichman (chief creative officer) per grandi ricette. Ora ho un'idea piuttosto precisa di come sarà quest'auto".

L'anti-Ferrari 488 è quindi già in cantiere e sappiamo che sono pronte otto maquette per scegliere il design più efficace. Palmer sembra averne scelta una in particolare, opera di Max Szwaj, ex Ferrari e Maserati che ora è chief technical officer e vice Presidente a Gaydon; l'altro ex-Ferrari è Joerg Ross, ex head of advanced engines a Maranello e in Maserati, ora ingegnere capo reparto motori di Aston. Del terzo ex non si conosce ancora il nome perché l'acquisizione è molto recente.

La futura anti-488 si posizionerà immediatamente sotto la Valkyrie, mentre ad Aston Martin fervono preparativi anche per la nuova Vantage e per la DBX, oltre che, si vocifera, anche per la nuova Vanquish su base DB11. (rendering: Autocar)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta