x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Aston Martin conferma il lancio della Rapide E da 610 cavalli

13 September 2018
di Tommaso Ferrari
Aston Martin conferma il lancio della Rapide E da 610 cavalli
Salutiamo tristemente il 5.9 litri V12 per la lussuosa GT elettrica che arriverà il prossimo anno

Quella ‘E’ presente nel nome della Aston Martin Rapide E è esattamente quello che temevamo e che era già stato annunciato: la nuova berlina di lusso di Gaydon sarà completamente elettrica, senza se, senza ma e soprattutto senza un V12 o un V8 a muoverla, nemmeno accompagnato da un propulsore ibrido. Aston ha superato diversi ostacoli insieme alla Williams Advanced Engineering per realizzare la Rapide E, in primis trovare spazio per alloggiare i motori elettrici e le batterie, composte da un sistema a 800V e 65 Kwh che andrà a posizionarsi dove una volta – sigh – c’era il rabbioso 5.9 litri V12. Nonostante la futura Rapide sarà pesantuccia, le prestazioni parlano di una velocità massima di 250 km/h e uno 0-100 sotto i 4 secondi. I motori elettrici combinati produrranno una potenza di 610 cavalli e garantiranno di poter percorrere almeno 300 chilometri in tutta tranquillità, che saranno riottenuti dopo una sola ora di carica con la giusta presa (da 400V e 50Kwh). Aston dichiara che la Rapide E potrebbe percorrere un giro del ‘Ring a velocità massima senza subire il minimo deterioramento delle batterie.

Aston Martin conferma il lancio della Rapide E da 610 cavalli

La lussuosa elettrica cambierà anche esteticamente rispetto all’antenata: conoscendo i lavori della casa inglese non siamo preoccupati per l’aspetto, che verrà reso più aerodinamico e fluente per una maggior penetrazione dell’aria. Aston Martin sa che per quanto una vettura eco-friendly possa essere accettata oggi molti dei suoi clienti rimpiangeranno il V12, così il Ceo Andy Palmer assicura che i suoi tecnici hanno lavorato moltissimo al telaio e al propulsore, che manderà tutta la coppia all’asse posteriore tramite un differenziale autobloccante, garantendo una dinamica di guida tipica dei modelli Aston. La Rapide E arriverà entro un anno, sarà prodotta in 155 esemplari e secondo Palmer sarà cruciale anche per spianare il terreno alla Lagonda, che punta a diventare il primo marchio di lusso a zero emissioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta